Presentato a Persano il libro di Nadia Parlante “Corte borbonica e Real Caccia di Persano”

DSC02579 b

Può sembrare paradossale, ma il successo meritato, previsto, clamoroso della presentazione del libro di Nadia Parlante “Corte borbonica e Real Caccia di Persano” in quella cornice magica che è il Palazzo reale di Persano, un po’ ci preoccupa: non vorremmo che l’aspetto mondano, celebrativo dell’evento facesse passare in secondo piano il valore, l’importanza di un volume che, siamo certi, diventerà un punto di riferimento imprescindibile per quanti vorranno conoscere o approfondire la storia non solo di Persano, ma dei Borbone. Un testo ponderoso, ricco, intenso e denso (al punto che dopo ogni virgola il tipografo ha pensato bene di non lasciare uno spazio), scientificamente rigoroso, ma al tempo stesso piacevole a leggersi come un romanzo, anche per merito della prosa scorrevole di Nadia che, non a caso, è autrice di successo anche di novelle. Più che la presentazione di un libro, nei bei saloni di rappresentanza del Circolo Ufficiali della Reggia di Persano, si potrebbe quasi dire che si sia festeggiata Nadia, il suo impegno, la sua bravura, la sua professionalità. La presentazione del volume è stata anche l’occasione per molti di conoscere il Palazzo reale di Persano che noi come Associazione “Persano nel Cuore”, nel nostro piccolo, ci siamo da sempre impegnati a preservare e valorizzare. Abbiamo trovato nel colonnello Stefano Capriglione, attuale comandante del Reggimento Logistico “Garibaldi” che ha sede appunto a Persano, chi ha proseguito, ampliandola, la strada aperta dal suo predecessore, il colonnello Carmine Ferrante. Come ha spiegato il comandante stesso nel suo discorso di saluto in cui ha illustrato brevemente l’attività del reggimento impegnato principalmente in attività militari addestrative, operative e di supporto anche all’estero, con le scarse risorse economiche disponibili si cerca non solo di conservare, ma di migliorare lo stato dei luoghi. E tutto questo si ottiene anche con un’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica facendo conoscere questi tesori in occasioni come quelle offerte dalla presentazione di un libro. Il comandante Capriglione, coadiuvato dai suoi validissimi subalterni, sta riuscendo benissimo in questa meritoria opera che diventa anche una vera e propria operazione culturale e di promozione dell’esercito sempre meno percepito come un corpo estraneo alla cosiddetta società civile. Se potesse farlo, il primo a ringraziare Nadia Parlante per aver dato alle stampe il frutto del suo lungo lavoro, sarebbe proprio uno dei protagonisti del libro: il Palazzo reale di Persano. Il Palazzo che con il suo fascino la sua bellezza, la sua magia ha reso indimenticabile, come del resto Nadia meritava, questa serata. Al termine della presentazione l’autrice, citando Carlo III che dalla Spagna scriveva che aveva lasciato metà del suo cuore a Persano, ha confessato che metà del suo cuore è in questo libro. Nessuno può capirla meglio di noi che auguriamo a lei tutto il successo che merita. Noi che ancora abbiamo non metà, ma tutto il cuore a Persano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Autore: Fausto Bolinesi

Share This Post On