Gita a Santa Maria Capua Vetere e Capua: la serena giornata in un’Italia “minore”

DSC03731

Il piacere di scoprire o riscoprire siti archeologici, monumenti, musei, località di interesse storico o paesaggistico rischia di far passare in secondo piano il piacere che lo stare insieme per partecipare questa scoperta comporta. E’ quanto avviene con le gite di “Persano nel Cuore” che la nostra infaticabile Maria Rosaria Cusati organizza alla perfezione. Tale piacere ha inizio già nel momento in cui si sale sul pullman e si salutano gli altri gitanti perché gli iscritti alla nostra Associazione, o anche coloro che partecipano per la prima volta, si sentono immediatamente parte di una grande famiglia e si trovano a loro agio. E infatti, l’atmosfera che regna nel pullman durante il viaggio è allegra e serena e non viene turbata neanche dall’inesorabile arrivo di Maria Rosaria che passa nel corridoio tra i sedili per riscuotere quanto dovuto per l’ingresso ai musei, per le guide, il pranzo al ristorante quando previsto e, naturalmente, per il noleggio del pullman. Come organizzatrice e responsabile delle gite “Persano nel Cuore” non poteva trovare di meglio. Maria Rosaria si occupa e preoccupa di tutto e i risultati si sono visti: non soltanto orario previsto per arrivi e partenze e visite ai musei rispettati alla perfezione, ma felice scelta dei ristoranti e delle guide. Non ha fatto eccezione l’ultima escursione a Santa Maria Capua Vetere e Capua (per la quale si è rivelata preziosa la consulenza del nostro amico Gerardo Iorio) alla scoperta di quell’Italia cosiddetta “minore” che, come abbiamo più volte ribadito, non riteniamo minore affatto. Una giornata serena, tranquilla, naturalmente interessante, come i bei volti di quei partecipanti che abbiamo fermato in istantanee che pubblichiamo e che speriamo di ripubblicare alla prossima gita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Autore: Fausto Bolinesi

Share This Post On